skip to Main Content

La direzione d’orchestra, tutto fuoco e fiamme, appartiene ad Attilio Cremonesi; la sua complicità, con una sfumatura di gentile autorità, produce meraviglie sull’orchestra e sui solisti. Una direzione leggera e ritmata dal buon umore, che fa scintillare gli archi e brillare i legni e gli ottoni. Ma sopratutto, Attilio Cremonesi possiede quel sorriso che nasce dalla sensibilità, indispensabile per avvicinarsi a Rossini. Bon vivant, ma senza eccessi. Delicato ed elegante, intelligente e capace di amare con profonda tenerezza questa musica ineguagliabile.

[Le Commercial]
Back To Top